IMPIANTIZIGOMATICI

Impianti Zigomatici portale di riferimento specialistico nelle soluzioni chirurgiche fisse per pazienti con gravi o gravissime atrofie del mascellare superiore e mandibole.

Post Recenti
Sabato Domenica - SU APPU.
Contact Us For Help
IMPLANTOLOGIA ZIGOMATICA

Che tipologia chirurgica è la tecnica zigomatica?

Articoli Correlati

[IMPIANTI ZIGOMATICI]

La tecnica chirurgica eseguita con l’inserimento di impianti dentali zigomatici è una tecnica chirurgica per persone con atrofie del mascellare superiore croniche, molto gravi, pazienti portatori da tanti anni di protesi dentali removibili, a causa delle quali, nel corso del tempo si sono viste riassorbire l’osso alveolare posteriore del mascellare superiore, in alcuni casi gravi, l’osso alveolare viene perso totalmente giungendo spesso al pavimento nasale.

QUAD la tecnica zigomatica prende il nome dal numero degli impianti inseriti frontalmente al paziente 4

Due impianti zigomatici per zigomo, a questi viene avvitata una protesi dentale fissa, detta Toronto Bridge per ripristinare la funzionalità masticatorie ad infine estetica del paziente.

La tecnica del QUAD offre l’opportunità di ottenere una dentatura fissa, su di un mascellare praticamente atrofico.

Tragitto classificazione ZAGA

 

Alla vostra destra un’immagine della classificazione detta ZAGA è il tragitto dell’impianto zigomatico, in base alla tipologia di forma anatomiche che si troverà ad operare il medico implantologo.

  1. Tragitti intra sinusale
  2. Tragitto estra sinusale
  3. Tragitto intra ed extra sinusale.

Cosa Vuol Dire?

Vuole dire che in base alla forma dell’osso mascellare superiore del paziente, durante l’inserimento dell’impianto zigomatico, l’impianto si troverà nella prima classificazione ad entrare nel corpo del seno mascellare, dove trova la famosa membrana di Schneider, l’attraversa in tutto il seno mascellare, sino ad ancorarsi nella zona dell’osso zigomatico. Questo tragitto non presenza alcuna porzione di tragitto dove l’osso risulti visibile ad una osservazione dall’esterno.

Nella seconda classificazione l’impianto zigomatico si troverò durante il tragitto, dalle ossa alveolare del mascellare superiore, sino a giungere nella parte apicale dello zigomo, dove si ancorerà per 14 mm circa se il soggetto operato è una donna, 16 mm circa se il soggetto operato e’ un uomo tutto extra sinusale, vuole dire che non attraversa la membrana di Snaider, ma resterà praticamente tutto esposto.

Nella terza ed ultima classificazione il tragitto dell’impianto zigomatico, si troverà, per una parte nel mascellare del paziente all’interno della membrana di Snaider, e per una seconda parte fuori dallo stesso, sino a giungere ad ancorarsi nella zona superiore dello zigomo.

115 Via Guglielmo Marconi Cadoneghe Padova Email: contactconte@libero.it + Phone: +39 388 7527 525

impianti zigomatici
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: